MOSTRE

Le quattro stagioni

Mostra personale di ottobre 2010 alla Beneška Galerija di San Pietro al Natisone (UD).


Presepi – Sumi sumi… an u luhto letji

Sumi sumi… an u luhto letji
E’ il mio dolce sentire quando entro nel bosco… che può essere un fruscio, un gorgoglìo dell’acqua, un battito di ali, un sussurro…

Mostra personale di settembre e ottobre 2012 che si è tenuta a Biacis di Pulfero (UD), nella casa medievale.

“Dolce sentire”

Sussurri verso il cielo

Mostra personale che si è tenuta da dicembre 2012 a gennaio 2013 presso la Chiesa di San Giovanni Monastero di Santa Maria in Valle a Cividale del Friuli (UD).

Risveglio

Mostra Risveglio dal 20 marzo al 30 aprile 2015 presso Banca Popolare di Cividale S.C.p.A. filiale di piazza Duomo, 8 Cividale del Friuli (UD).


Magici Incontri

Mostra personale dal 18 luglio al 6 agosto 2015 presso Torre Medioevale Moggio Udinese (UD).


Continuo a camminare nel bosco…

Mostra personale di ottobre e novembre 2016 presso la ex scuola Oblizza di Stregna (UD) (Associazione Potok).


Le Krivapete

Allestimento in occasione della Settimana della Cultura Friulana, che si è svolto il 6 maggio 2017 presso il borgo Trogarjove družine n.18 Sorzento, San Pietro al Natisone-UD.


Camminando nel bosco…

Mostra che si è svolta nel 2017 a Laterina Arezzo.


Le magiche creature del bosco. La natura diventa arte

Mostra personale dall’11 maggio al 17 giugno 2018 al Museo Etnografico del Friuli – Palazzo Giacomelli, atrio Via Grazzano 1 Udine.
Mostra facente parte della Settimana della Cultura Friulana.


Camminando nei boschi e lungo il fiume

Mostra a Clauiano, dal 1 settembre al 9 settembre 2018, organizzata dalla Pro Loco Facciamo Quadrato comune di Trivignano Udinese (UD).
Mostra facente parte dell’evento Festinparco 2018.


Rassegna-Concorso

Primo premio a Moggio Udinese
IURETIG MANUELA
Pulfero (Ud) – per Pro Loco Moggese Moggio Udinese (Ud)
LE VALLI DEL NATISONE
“Per questa creazione mi sono ispirata ad un racconto di mia mamma, che da bambina trascorse un Natale sulle malghe di Mersino, nel fienile, lasciata ad” accudire le mucche al pascolo come a quei tempi spesso succedeva.
Ho composto il mio presepe nella sbinča, tipica grande cesta in uso nelle Valli del Natisone, utilizzata per raccogliere il fieno e, nella stagione autunnale, le foglie secche che venivano usate come lettiera nelle stalle durante l’inverno.
Artisticamente la sbinča rappresenta il sole. Vi sono poi i casoni che si usavano per ricoverare le mucche quando erano al pascolo, accanto i personaggi della Natività: la mamma, il papà, un bambino e delle bambine intorno.
L’angelo sull’altalena rappresenta il primo gesto che i genitori facevano nel periodo dello sfalcio nelle malghe o della raccolta di erba, fieno o castagne: costruivano un’altalena nei pressi dei lavori per tenere occupati i bambini ed evitare così che potessero allontanarsi e finire nei guai, viste le asperità e le insidie dei luoghi montani.
Poi troviamo la magica neve, che sul monte Matajur a Natale non mancava mai; infine la Krivapeta, figura femminile leggendaria delle Valli, che porta la sbinča in testa e intende raffigurare la fatica delle donne del luogo che, oltre ad accudire il focolare domestico, non si risparmiavano neppure nei lavori pesanti in campagna ed in montagna. Sullo sfondo il greto del fiume Natisone che attraversa tutta la vallata.
Un Presepe… un duro Natale passato nelle malghe… io ho desiderato rievocarlo e riviverlo così.”
Iuretig Manuela


Planetbardo

Laboratorio Planetbardo svolto nel 2017 a Lusevera, Bardo (Italia).


Festa della Krivapeta

Festa della Krivapeta nel giugno 2019.